top of page

Aromaterapia

Oli essenziali per consulenza in aromaterapia
Amy Marmori consulenza Aromaterapia per adulti e bambini

Gli oli essenziali armonizzano con gioia, piacere e salute

L'aromaterapia per definizione è una pratica terapeutica che utilizza gli oli essenziali estratti da piante aromatiche per migliorare la salute fisica e il benessere mentale.

La ricerca delle proprietà benefiche e terapeutiche delle piante ha radici antiche quanto l’uomo ed è alla base della medicina naturale.

L’aromaterapia si occupa esclusivamente delle essenze prodotte dalle piante (sostanze volatili e non miscibili con l’acqua presenti unicamente nel 10% delle speci recensite) utilizzandone le virtù specifiche. In natura le essenze svolgono ruoli fondamentali per le piante: proteggono dalle minacce, fungono da riserva energetica, attirano gli impollinatori, facilitano la comunicazione, aiutano a mantenere l'equilibrio termico… sono delle vere alleate per il benessere delle piante e quindi per la sopravvivenza delle specie che ne sono provviste.

L’uomo ha imparato a sua volta a sfruttare le proprietà delle essenze grazie alla tecnica della distillazione ad acqua e per estrazione meccanica (nel caso degli agrumi). Gli oli essenziali così ottenuti sono sostanze molto concentrate e complesse, spesso costituite da centinaia di molecole diverse. L'impatto terapeutico sulle persone è molto più articolato di quello prodotto da una sostanza singola come avviene nei medicamenti tradizionali.

Effetto sul corpo

Le diverse categorie di molecole presenti negl oli essenziali ne determinano la biochimica e sono responsabili dell’effetto terapeutico sul piano fisiologico dell’individuo. Per fare un esempio l’olio essenziale di santoreggia (Satureja montana) è un potente anti-infettivo. Ciò è dovuto in gran parte alla presenza massiccia di un fenolo: il carvacrolo.

Effetti sul piano psico-emozionale

Gli oli essenziali hanno però anche un'altra virtù: il loro impatto sul piano psico-emozionale. Alcuni parlano dell’“anima della pianta” per descrivere l’effetto degli oli essenziali sulle emozioni. In termini meno romantici, studi scientifici dimostrano che questi effetti derivano dall’attivazione di vari meccanismi nel sistema nervoso ed endocrino, anche se non sono ancora completamente compresi. Poco importa come la vediate, ciò che conta è che funzionano!

Consulenza in aromaterapia

In una tipica consultazione in aromaterapia sul piano psico- emozionale, il terapeuta effettua un’attenta anamnesi seguita dalla consultazione, al termine della quale individuerà il rimedio aromaterapeutico adeguato o la preparazione personalizzata più indicata al paziente. Può trattarsi di problematiche acute come uno choc, un periodo di grande stress lavorativo, o una situazione difficile in famiglia, come anche di problematiche di lunga data, dovute per esempio a comportamenti che si trascinano sin dalla gioventù e che influiscono negativamente sul vivere attuale. Il rimedio in questi casi è da utilizzare per via olfattiva. La particolarità degli oli essenziali e quindi dell’aromaterapia, è di rappresentare un filo che unisce, e non separa (!) la medicina convenzionale (basata su prove scientifiche e tecnologie moderne) da quella naturale. In molti casi inoltre, l’aromaterapia può affiancarsi alla terapia convenzionale, per aumentarne l’efficacia. Non fidatevi mai di un terapeuta che vi dice “tout court” di smettere una terapia per curarvi solo con metodi naturali! Ogni caso va valutato singolarmente e non tutte le problematiche possono essere affrontate unicamente con terapie naturali. Si stima che i 3/4 delle patologie possano essere trattate con oli essenziali, mentre il restante richiede la medicina tradizionale.

L'aromaterapia può essere impiegata in larga misura in caso di:

- malattie psichiche (solo in accordo con il medico curante)

- malattie infettive respiratorie

- patologie digestive

- patologie uro-génitali

- malattie osteoarticolari

- problemi dermatologici

- in caso di convalescenza, rinforzo del sistema immunitario.

Attenzione: l’aromaterapia non è una terapia dolce. È una branca della medicina basata sulle piante. Gli oli essenziali sono sostanze molto concentrate e vanno utilizzate unicamente seguendo le raccomandazioni di un terapeuta esperto. Alcuni di loro infatti possono provocare gravi effetti secondari se non utilizzati nel modo corretto. Un buon terapeuta vi fornirà un consiglio aromaterapeutico personalizzato solo dopo aver effettuato un’anamnesi completa, per identificare la terapia più efficace alla vostra situazione attuale e allo stesso modo passare in esame ogni controindicazione.

Qualità degli olii essenziali

Gli Oli Essenziali

Altri usi degli oli essenziali

Gli oli essenziali vengono utiilzzati a livello globale principalmente in profumeria e cosmetica (ca.40%) e in agroalimentare (40-50%). La medicina ricopre solo il 5 a 10% dell’utilizzo globale degli oli essenziali.

 

Qualità degli oli essenziali

Purtroppo l’industria dei profumi e della cosmetica, che per prima ha introdotto gli oli essenziali sul mercato, è ora sempre più interessata a trovare oli a basso costo, di qualità costante e riproducibile, per poter soddisfare i requisiti di controllo della qualità senza far esplodere i prezzi. Questo ha spinto l’industria verso la sintesi di aromi artificiali di bassa qualità. Numerose essenze aromatiche in vendita sul mercato oggi, sono addizionate da oli grassi, solventi o altre sostanze per garantirne la conservazione.

Quando si acquistano gli oli essenziuali a fini terapeutici, è fondamentale assicurarsi che gli oli utilizzati rispondano ai criteri di purezza e qualità più elevati. Gli oli devono essere puri al 100% e provenienti da agricoltura biologica. Gli oli sintetici o quelli ai quali sono state aggiunte altre sostanze devono essere sistematicamente scartati. Le sostanze aggiune possono infatti provocare allergie e diminuire l’effetto dell’olio essenziale, interferendo con le molecole naturali presenti. L’aspetto energetico della pianta viene meno, e così il suo effetto sul piano psico-emozionale.

Le piante sono esseri viventi che cercano la sintonia con l’ambiente in cui si trovano per stare bene. Le essenze, come visto inizialmente, sono sostanze alleate alla pianta. Se la pianta però soffre, non viene cresciuta in condizioni adeguate, non riuscirà a produrre le sue preziose essenze o le produrrà in qualità scarsa e inferiore.

Iniziamo insieme il tuo cammino verso il benessere
bottom of page